Privacy Policy

Nella lista delle cose più importanti in una situazione di sopravvivenza collocherei, subito la capacità di trovare acqua e cibo, la capacità di accendere un fuoco.
Dal momento che è così importante saper accendere un fuoco, credi davvero di poter fare affidamento solamente su un metodo o due?
Credo che dovresti mettere nella tua borsa di sopravvivenza almeno cinque diversi accessori da utilizzare per questo scopo.
Non mi sto riferendo a sostanze infiammabili quali trucioli di legno, ceppi, carta ecc ma a 5 modi per creare il fuoco, per ottenere, cioè, la prima scintilla. Senza, il resto conta poco.

Ecco 5 idee per accendere un fuoco di cui non puoi fare a meno:

1. Fiammiferi:

Per accendere un fuoco non c’è cosa più semplice dei fiammiferi. Ma in caso di emergenza è meglio avere una scorta di fiammiferi a prova di tempesta o antivento, che sono molto più difficili da spegnere.
Se prendi invece i fiammiferi normali, tieni a mente due cose:
A) Devono essere resistenti all’acqua.

B) Mettili in posti diversi all’interno della tua borsa di sopravvivenza o nella tua giacca.

Se ti ritrovi con un mucchio di fiammiferi impermeabili nello stessa borsa o scatola e li perdi, non ne avrai altri per accendere il fuoco. Utilizza un paio di contenitori per pellicole fotografiche o una busta impermeabile e conservateli in più posti e mai nel manico del coltello!

2. Accendini

Come vedi sto parlando di accendini al plurale. Per essere sicuro te ne serviranno diversi. Meglio averne uno leggero e antivento e un paio a buon mercato. Se hai intenzione di comprare un bell’accendino del genere, porta con te anche del butano di ricarica così ti durerà cinque volte più d’un accendino usa e getta.

3. Acciaino e raschietto

L’acciarino e il raschietto, in pratica è quello che un tempo era la pietra focaia. Sono dei pezzi di metallo, in genere di acciaio o di magnesio, che, quando vengono sfregati, (in genere utilizzando il coltello) generano delle scintille. E queste permetteranno di accendere il fuoco.
E’ importante averli per un paio di ragioni: Anzitutto funzionano anche da bagnati, quindi se tutti gli altri accenditori dovessero essere zuppi o essersi rovinati, l’acciaino potrà ancora funzionare.
Inoltre durano più a lungo di tutti i vari fiammiferi ed accendini messi assieme. Alcuni acciaini offrono più di 3000 scintille, altri fino a 7000.
Puoi trovare degli acciarini nei negozi da campeggio.

4. Batteria da 9 V e lana d’acciaio

Questo è uno di quelli che preferisco e penso che dovrebbe essere incluso in ogni kit di sopravvivenza. Basta toccare entrambi i poli di una batteria da 9 V con della lana d’acciaio perché prenda fuoco.
Ricordati due cose: Più la lana è sottile e migliore sarà il risultato. Inoltre ne basterà poca, tanto da coprire i due poli della batteria.

5. Sfregare insieme due bastoni.

E’ il base delle tattiche di sopravvivenza. Strofinare tra di loro due bastoncini. Non ho intenzione di entrare nel merito di tutti i modi in cui accendere un fuoco con null’altro che il legno, servirebbe un articolo apposta. Sappi solo che dovreste essere in grado di procurarvi un fuoco anche senza aver nessun arnese a disposizione.

Fai attenzione:

Tieni sempre dell’acqua a portata di mano nell’ipotesi in cui perdi il controllo del fuoco. Conosci altri modi per accendere un fuoco?
Mi piacerebbe conoscere la tua opinioni e magari altre strategie su come accendere un fuoco in situazioni d’emergenza.