Privacy Policy

Le opzioni PER SOPRAVVIVERE durante un disastro dipendono dall’entità dell’emergenza. Le opzioni disponibili possono essere rimanere in casa o fuggire in strada.

Anche se la tua casa sembra essere un rifugio già pronto, può richiedere alcune modifiche di base per permetterti di sopravvivere in caso di guasti alla rete elettrica, alla rete idrica, ecc…

Nella propria casa è molto importante individuare la stanza che è naturalmente calda in inverno e fresca in estate.

Le camere con le finestre esposte a sud saranno illuminate ed esposte alla luce e al calore del sole per la maggior parte della giornata, mentre le camere con finestre a nord tendono ad essere più fresche perché non ricevono mai la luce diretta del sole.

A meno che non ci sia stata una qualche inversione polare.

Ricordati che nei piccoli spazi è più semplice far mantenere una temperatura alta, rispetto ai grandi spazi che tendono ad essere sempre più freddi come anche le stanze con i  soffitti alti  o le camere comunicanti possono dimostrarsi zone invivibili se fa freddo e non si hanno i mezzi per poterle riscaldare.

Quindi la stanza ideale è una stanza piccola, compatta come ad esempio la camera da letto. Se la maggior parte degli spazi della tua casa sono grandi e aperti puoi pensare di  destinare e dividere una porzione della stanza usando teloni o coperte per creare un riparo all’interno stesso del riparo.

Ricorda anche che l’aria calda essendo più leggera tende a salire in alto, quindi uno spazio mansardato sarà più caldo rispetto a uno spazio inferiore, per questo i  Loft sono spazi notoriamente caldi mentre gli scantinati tendono a rimanere freschi.

redatto da Wolfman

tratto da sopravvivenzatotale