Privacy Policy

Definizione: -Condizione di chi continua a vivere. -Corso di addestramento che insegna a sopravvivere con pochi mezzi in circostanze pericolose.

L’attività di sopravvivenza è praticata anche a fini sportivi e turistici. Esistono scuole e corsi di sopravvivenza che insegnano a cavarsela in situazioni sfavorevoli contando solamente sulle proprie forze.

Anche se le possibilità, che all’improvviso una persona si ritrovi catapultata in una situazione sfavorevole in ambiente ostile, siano piuttosto remote è sempre utile imparare e sapere le tecniche di sopravvivenza.

Perché imparare le regole della sopravvivenza?

  • Per imparare a conoscere noi stessi.
  • Per avere più fiducia nelle nostre abilità.
  • Per vedere al vita moderna con occhi diversi.
  • Per imparare cose nuove.
  • Per trovarci a nostro agio con la natura.
  • Per poter prevedere i pericoli.
  • Per sapere cosa fare in qualsiasi situazione ambientale e climatica.
  • Per sapere fin dove ci si può spingere con il proprio corpo e con la propria mente.
  • Per superare le proprie paure e le proprie preoccupazioni.

La scuola di sopravvivenza vi insegnerà come sopravvivere al caldo, al freddo, al dolore, alla fatica, alla sete, alla fame, alla paura, alla solitudine e alla frustrazione.

Andare in montagna per sciare, per fare un escursione, per cacciare funghi o animali; andare in mare per una gita in barca o una crociera, fare una traversata del deserto con la gip, andare in campeggio in un paese straniero, andare in vacanza o a visitare posti remoti, avventurarsi in gruppo in una foresta pluviale, nella savana, partire per una spedizione ai poli o in altri ambienti estremi; possono essere situazioni in cui può essere necessario, o diventare indispensabile, conoscere almeno le regole e le tecniche basilari della sopravvivenza: come trovare acqua, come trovare cibo (di quali animali e piante potersi cibare) come costruire una trappola per catturare una preda, come costruire un riparo, come accendere un fuoco, come orientarsi, come chiedere aiuto, cosa portarsi dietro in ogni frangente (attrezzatura e vestiario), come affrontare le condizioni ambientali e climatiche del luogo, come sfruttare a nostro favore l’ambiente che ci circonda…

E’ sempre consigliabile anche per chi vive in città, e non si avventura al di fuori del proprio paese, conoscere le norme di primo soccorso.

Perché correre dei rischi, quando la società avanzata  in cui viviamo ci offre tutti gli agi e le comodità di cui abbiamo bisogno?

Perché fin dagli albori, l’uomo è stato spinto dalla curiosità, da un desiderio di esplorare, di conoscere, di viaggiare, di andare oltre gli orizzonti conosciuti, una morbosa voglia di scoprire che è più forte di qualsiasi paura. L’uomo fin dalla sua nascita esamina ed esplora il mondo che lo circonda. Poi l’orizzonte si allarga man mano, l’ignoto chiama, sfida e invita. Oramai il pianeta è stato completamente mappato e le zone buie ancora da scoprire sono sparite. Oggi si può paragonare questa sete di avventurarsi oltre i confini conosciuti con i viaggi nello spazio.

CHE COS’E L’AVVENTURA?

Avvenimento inaspettato, fuori dall’ordinario e curioso. Impresa che presenta imprevisti e rischi ma che affascina. Partire per un’avventura, avventurarsi verso l’ignoto senza aver paura.

  CHE COS’E’ LA PAURA?   La paura è una intensa emozione derivata dalla percezione di un pericolo, reale o supposto.
     

NON AVER PAURA” sono queste le tre parole che hanno accompagnato l’uomo per tutta la sua storia!

Non avere paura, altrimenti non vedrai alcunché, niente proverai, niente scoprirai. Quelli che hanno paura del rischio non conosceranno mai il

gf45.jpg

gusto dell’avventura, così come quelli che non hanno mai sofferto la fame non conosceranno mai la gioia di mangiare. Chi dice non dormo se non sono sul mio letto, dimostra di non essere abbastanza stanco o abbastanza allenato per dormire per terra o sotto una pianta. J. E. PALKIEWICZ

Se la paura avesse predominato sulla curiosità: nessuna scoperta sarebbe mai stata fatta, e l’uomo probabilmente sarebbe già estinto daillenni.

La chiave della sopravvivenza è sapersi adattare. In una situazione di sopravvivenza è molto difficile pianificare poiché l’ambiente tende a

prevalere. Bisogna essere flessibili e sfruttare quello che si trova.

In questo sito troverai moltissimi trucchi, consigli, informazioni utili, espedienti, manuali e guide che ti daranno le nozioni giuste per poter sopravvivere in luoghi ostili e a disastri naturali o artificiali.