Privacy Policy

Piante antizanzare

Piante scaccia zanzare: basilico, lavanda, geranio, menta, catambra Le zanzare sono l’incubo di molte persone. Per ovviare al problema, oltre ai zampironi ed alle lozioni per la pelle è utile munirsi di piante scacciazanzare. Ma quali sono le piante che tengono alla larga le zanzare? Basilico Il basilico ha un profumo che le zanzare odiano, per cui, di certo restano alla larga! Geranio pelargonium Oltre ad essere una splendida pianta decorativa, e’ l’ideale per scacciare via le zanzare,  perchè i suoi fiori emanano un odore che questi insetti proprio non sopportano! Lavanda Anche...

Leggi tutto
PIANTE OFFICINALI: LA BETULLA

Riconoscere le piante e farne, in caso di necessità, il giusto uso Betulla Nome scientifico: Betula Tipologia: Albero a foglie caduche Potere calorifico: 84   Descrizione: come riconoscere la pianta   L'albero di betulla ha la tipica forma di campana ricadente, il cui tronco eretto si può estendere in altezza fino a 25-30 m. La corteccia bianca, sottile e liscia si squama facilmente in strisce. Le foglie sono semplici, alternate e dentellate, triangolari, allargate verso la base. La betulla si trova più frequentemente in terreni freschi, freddi ma ben illuminati. Cosa...

Leggi tutto
Le erbe efficaci per combattere la stitichezza

La stitichezza detta anche stipsi, è un problema molto diffuso, tant’è vero che ne è colpito circa un terzo della popolazione, in maggioranza donne.  La stitichezza, tuttavia, è un problema che può insorgere anche nei bambini in tenera età, nei ragazzi e in adulti e persone di età avanzata. La stitichezza indica un ritardo, più o meno consistente, dell’evacuazione del bolo fecale, rispetto al ritmo con cui essa si dovrebbe verificare normalmente (una evacuazione, o anche due, nelle 24 ore). Questo ritardo ha conseguenze sull’organismo, provocando sovrappeso, intossicazione, nonchè...

Leggi tutto
SOPRAVVIVENZA: Aghi di pino, un concentrato di vitamina C

Infuso preparato con aghi di pino per avere vitamina C in abbondanza Oltre alle arance ci sono altri metodi per fare un pieno di vitamina C e l’ idea che oggi vi proponiamo di provare sicuramente desterà non poca curiosità e forse anche un pizzico di indifferenza ma fidatevi funziona davvero! Oltre a far il pieno di frutta per assumere tanta vitamina C gli esperti consigliano vivamente di preparare una bevanda, un tè per l’ esattezza, utilizzando come ingrediente principale gli aghi di pino. Ebbene si, ho detto proprio aghi di pino e la conferma dell’ alto contenuto di vitamina...

Leggi tutto
SOPRAVVIVENZA: Tecniche e strumenti per orientarsi nell’oscurità e/o senza la vista

Metodi per vedere al buio   In più e più situazioni di sopravvivenza può essere utile imparare a vedere al buio o addirittura a percepire l'ambiente circostante senza l'ausilio dei nostri occhi (ad esempio nel caso di un accecamento temporaneo). In questo articolo analizzeremo a tal proposito alcune tecniche efficaci; prima di passare alle metodologie è di primaria importanza sottolineare il concetto più banale di tutti: mantenere il massimo sangue freddo e una grande calma. Ecco quindi una lista di tecniche e strumenti più o meno funzionali per percepire oggetti ed ostacoli intorno...

Leggi tutto
L’ARTE DEL SURVIVAL! SCOPRILA CON NOI!

In quest’articolo leggerete del Survival, in realtà non si tratta SOLO di uno sport. La conoscenza di tecniche di sopravvivenza, ci può aiutare ad affrontare nel giusto modo, situazioni pericolose derivanti da trekking, sport estremi, avventura ecc. Quando si sente pronunciare la parola “survival” si pensa immediatamente a uomini impegnati in avventure estreme, come nella foresta Amazzonica oppure in una giungla ecc. Nulla di più sbagliato anche se esistono molti esempi in tal caso, amplificati da spot televisivi. Survaival a mio parere è la capacità di padroneggiare le situazioni...

Leggi tutto
PIANTE OFFICINALI: IL PUNGITOPO

Pungitopo Nome scientifico: Ruscus aculeatus Tipologia: Albero sempreverde Potere calorifico: n/a   Descrizione: come riconoscere la pianta   Il pungitopo, tipica pianta natalizia, è diffuso nelle regioni mediterranee, soprattutto nei boschi di leccio. Si presenta come un arbusto che può raggiungere i 90 cm di altezza e dai rami dotati di piccole false foglie (rametti di appena 2-3 cm) da cui tra settembre e aprile nascono uno o due piccoli fiori bianchi. I rametti che sostituiscono la funzione delle foglie sono ovali, appiattiti, rigidi e piuttosto pungenti (caratteristica...

Leggi tutto
SOPRAVVIVENZA: Come costruire una corda

Costruire una fune intrecciando componenti di fortuna (vegetali e non) L'efficacia di una corda Quando ci si trova improvvisamente in situazioni avverse è importante sapersi costruire e/o ricavare utensili base, uno di questi è appunto: la corda. Con una fune si possono fare parecchie cose: scalare, calare, legare, tenere insieme e molto altro ancora. Perchè tuttavia questi utilizzi siano possibili è di vitale importanza approntare una corda elastica, resistente e adatta all'uso che ne vogliamo fare; a tale scopo, nella presente trattazione, cercheremo di imparare...

Leggi tutto
RICONOSCERE GLI ALBERI: IL CERRO, Quercus cerris

Cerro Nome scientifico: Quercus cerris Tipologia: Albero a foglie caduche Potere calorifico: n/a   Descrizione: come riconoscere la pianta   Il cerro è una pianta proveniente dall'Europa sud-orientale e dall'Asia Minore, ma diffusasi abbondantemente su tutto la catena appenninica. Questo albero raggiunge un'altezza di 35 metri ed è dotato di chioma ovale, allungata e piuttosto compatta; la sua corteccia è di un grigio cenere, fessurata nelle piante adulte e in genere dura e spugnosa. Le ghiande di circa due centimetri sono poste sui rami dell'anno passato e hanno un colore...

Leggi tutto
PIANTE OFFICINALI: EQUISETO E FARFARACCIO

Equiseto (Coda cavallina): nome Equisetum arvense - Equisetacee Equiseto: proprietà I principi attivi presenti nell'equiseto sono: silice (il 10% passa come acido silicico nelle tisane), calcio, magnesio, potassio, saponina (equisetonina), glucosidi flavonici, piccole quantità di alcaloidi e tannini. Per la presenza di questi sali minerali, in una forma molecolare altamente disponibile per il nostro organismo, l’equiseto contribuisce al "metabolismo dell'osso” e favorisce la remineralizzazione del sistema osteo-articolare e dei tessuti duri come unghie e capelli. La sua assunzione...

Leggi tutto