Privacy Policy

 Arctic Sweden Survival Experience, Novembre 2017

Corsi di sopravvivenza all’estero in Svezia

Nel Novembre del 2017 siamo stati in Svezia insieme a Toby Cowern, uno dei massimi esponenti mondiali della sopravvivenza in ambiente artico, per 4 giorni. ( chi è Toby Cowern ? )

L’aereoporto di Umeå , all’arrivo in Svezia , è stata l’ultimo segno di civiltà che abbiamo visto per 4 giorni e vi dirò che non avrei mai pensato rivedendolo che mi sarebbe dispiaciuto dover rientrare a Roma.

La pesca, l’organizzazione del campo in ambiente artico, le lezioni di riscaldamento autonomo e di coppia per combattere il freddo in situazione di emergenza e tutto ciò che riguardava l’astronomia e lo studio dell’orientamento con le stelle sono lezioni possibili solo stando a diretto contatto con l’ambiente artico quale era quello in cui abbiamo vissuto noi.

Sono stati 5 giorni INCREDIBILI passati tra neve, aurore boreali che mi hanno mozzato il fiato e lezioni di sopravvivenza artica che non dimenticherò mai più.
Cosi’ come non dimenticherò facilmente le lezioni che Toby Cowern ci ha impartito durante la permanenza e che riporto in una piccola lista qui sotto.

Primo Giorno:
– Sciare in formazione, raccogliere risorse sulla strada
– Costruzione di rifugi in ambiente Artico
– Lezione di Sera su “Vestire per il freddo” e “Terminologia sulle tracce”
– Sciare in formazione, raccogliere risorse sulla strada
– Stabilire il layout del campo – Esercizio di sensibilizzazione e pianificazione
– Costruzione di rifugi in ambiente Artico
– Lezione sulle “Luci del Nord”

Secondo Giorno:
– Accensione del fuoco in ambiente Artico
– Lesioni sulla sindrome da freddo (riconoscimento e trattamento)
– Trasporto di una vittima in ambiente artico
– Riscaldamento delle trivelle da ghiaccio
– Sicurezza del ghiaccio
– Pesca sul ghiaccio

Terzo Giorno:
– Reperimento e trasformazione dell’acqua
– Lezione sulla storia di Sami
– Trappole e Snaring Strategies
– Tracking tattico, ricerca tracce tattica
– Considerazioni sulle apparecchiature elettroniche in ambiente artico
– Osservazione dell’Aurora Boreale

Non è facile da dire, in due parole, quello che abbiamo vissuto, tra risate , formazione, freddo e aurore boreali a tenerci compagnia durante le lunghe notti passate nella neve… l’unica cosa che posso fare per te, che stai leggendo, è lasciarti in compagnia della seguente fotogallery, che spero ti doni almeno un pò di tutto quello che io porto nel cuore da quei fantastici giorni ad oggi. Ci vediamo alla prossima uscita Sos2012? Spero tanto di si.
PhotoGallery