Privacy Policy

I miti in sopravvivenza: l’acqua in natura

Altra piccola lezione relativa alla acqua e ai vari miti che le girano intorno in ambito di sopravvivenza. Ho volutamente saltato tutti i miti che girano intorno al bere la propria urina e al raccogliere acqua stagnante per salvarsi perchè ho intenzione di scrivere un articolo dedicato proprio a questa ipotetica evenienza. Gli altri miti della survival relativi al bere e all'acqua li trovate qui di seguito :) Miti del survival #1. Se l'acqua scorre, è acqua sicura!   Falso!! Se siete persi in natura non potete sapere se l'acqua corrente che avete davanti provenga DIRETTAMENTE...

Leggi tutto
COME TROVARE L’ACQUA IN SITUAZIONI ESTREME. TUTTI I METODI PER DEPURARE L’ACQUA

COME TROVARE L'ACQUA IN SITUAZIONI ESTREME   TUTTI I METODI PER DEPURARE L'ACQUA     L'uomo è composto da circa il 60% di acqua, e normalmente ne deve assumere dai 2 ai 3 litri giornalieri.   C'è da tenere conto che la richiesta di acqua aumenta, in presenza di clima caldo o umido e di fatica, anche fino ai 5-8 litri al giorno.   In caso di sopravvivenza è essenziale riuscire a bere almeno un 1 litro di acqua al giorno, razionandola e bevendola a piccoli sorsi, bagnandosi prima le labbra per sfruttare al massimo ogni goccia.   L'acqua...

Leggi tutto
Sopravvivenza: Quanto si può sopravvivere senza cibo e acqua

Sopravvivenza: quanto si vive senza acqua o cibo? Senza acqua e cibo: quanto si sopravvive? Premesso che ogni essere umano ha una sua propria resistenza (dipendente da molteplici fattori), andiamo ad analizzare per che lasso di tempo medio è possibile mantenersi in vita in assenza di nutrimento (importante: in vita non vuol dire in buone condizioni psicofisiche ma semplicemente "non morti"). I fattori che maggiormente incidono su questa "ipotesi di resistenza" che andiamo a formulare sono i seguenti: L'età - L'età dell'individuo in questione, in base alla proporzione "superficie della pelle/peso",...

Leggi tutto
Acqua, Come e dove trovarla e come potabilizzarla in una situazione di sopravvivenza. Ecco alcune importanti considerazioni

Ai fini della sopravvivenza, l'acqua è un elemento estremamente importante, considerando che il 60% circa del peso di un individuo è composto d'acqua. Quanto più sale la temperatura esterna e cresce l'impegno fisico, tanto più il corpo ha bisogno d'acqua. In mancanza di cibo, a condizione però di disporre di acqua a sufficienza, è possibile vivere e muoversi per tempi relativamente lunghi. La mancanza di acqua, al contrario, provoca una serie di disturbi di crescente entità: -Una perdita di acqua corrispondente al 5% del peso corporeo provoca nausea e sonnolenza. -Una perdita...

Leggi tutto
Ecco come i Filtri da caffè posso purificare l’acqua e allungare la durata del tuo sistema di depurazione professionale

La maggior parte dei sistemi di filtraggio dell’acqua hanno una durata limitata e dopo un po’ i filtri si consumano. Una soluzione è quella di ricorrere ai filtri da caffè per allungarne la durata. Pre-filtrare l’acqua con i filtri da caffè serve a rimuovere i residui più grandi in modo da toglie un sacco di sporco. Così il filtro vero e proprio dura di più visto che deve sottoporsi ad una minore usura. In più questi filtri sono molto leggeri e ideali per un kit di sopravvivenza. In una situazione di sopravvivenza devi usare l’acqua che ti capita e in genere è tutt’altro che pulita. Come...

Leggi tutto
Il Nemico numero uno: la disidratazione

L'acqua è fondamentale per qualsiasi essere vivente... ma cosa succede se rimaniamo a corto di acqua per troppo tempo e le previsioni meteo non ci salveranno la giornata?  La disidratazione è una condizione patologica che si viene a creare nel momento in cui l'organismo è carente di acqua a motivo di una perdita eccessiva (diarrea, iperidrosi, ustioni, vomito, assunzione di farmaci diuretici o lassativi, abitudini dietetiche scorrette ecc.) oppure a causa di una insufficiente idratazione. Come è noto, l'acqua è il principale componente dell'organismo umano, l'acqua ne costituisce infatti...

Leggi tutto
SURVIVAL: UN SEMPLICE FILTRO D’EMERGENZA PER L’ACQUA

Un semplicissimo filtro per l'acqua sporca può essere realizzato con un pezzetto di "tulle" (quello usato per mettere i confetti nelle bomboniere) e del cotone. Avvolgere il cotone nel tulle e inserire il tutto nel collo di una bottiglia (o altro contenitore): l'acqua, anche molto sporca, uscirà pulita. Per germi e altre schifezze varie procedere successivamente alla bollitura. Tulle e cotone occupano al massimo, nella nostra scatola della sopravvivenza, 2 centimetri cubici! Il tulle può essere sempre recuperato e lavato.

Leggi tutto
Sopravvivenza: Un semplicissimo FILTRO per l’ACQUA

Con una bottiglia di plastica può essere fatto un semplicissimo filtro: togliere con il coltello il fondo della bottiglia e inserire, nel collo, dei pezzi di stoffa (può essere stracciata una maglietta, un fazzoletto, dei calzini...) senza calcare troppo. L'acqua sporca che verrà inserità uscira pulita. Nella foto è possibile vedere la bottiglietta da 1/2 litro al cui interno ho inserito tre pezzi di stoffa di circa 20 cmX20; poi ho messo tre cucchiai di terra in un bicchiere e dopo aver mescolato per bene l'ho versata all'interno della bottiglia. L'acqua che è uscita, raccolta...

Leggi tutto
Come trovare l’acqua? Parte Terza

Riprendiamo il nostro discorso, riguardante la ricerca e la raccolta di acqua in ambienti isolati ed ostili, mostrando delle nuove tecniche sull’argomento. Vi invitiamo a dare una lettura alle due lezioni precedenti “Come procurarsi acqua 1” e “Come procurarsi acqua 2”. Una tecnica molto efficace per procurarsi acqua potabile è il metodo della DISTILLAZIONE. La fig.1 mostra un ottimo sistema per ottenere acqua. Scaviamo una buca di 90 cm di diametro e 60 cm di profondità. Sistemiamo al centro della buca un contenitore di raccolta. Copriamo la buca con un telo di plastica fissandolo...

Leggi tutto
Come trovare l’acqua? Parte Seconda

CERCARE L'ACQUA Animali che possono portarvi ad una fonte d'acqua: Mammiferi La maggior parte degli animali da pascolo non dista molto da punti di abbeveramento, devono bere all'alba e al tramonto; Piste convergenti di solito, portano a pozze o fiumi, seguitele scendendo i pendii; I predatori non sono buon indicatore di acqua, essi acquistano liquidi dal sangue delle loro prede. Uccelli I mangiatori di granaglie, piccioni e fringuelli per esempio, non si spostano mai molto distanti da fonti d'acqua, anche loro bevono all'alba e al tramonto; quando volano dritti e bassi, si stanno dirigendo...

Leggi tutto